Fase di curing
Frazione organica stabilizzata
Impianti ad areazione forzata
Compost
Home

La tecnologia ha raggiunto traguardi impensabili: ha incrementato efficienza e produttività, ha ridotto drasticamente le distanze, ha diffuso la conoscenza e moltiplicato le possibilità di interazione fra gli uomini. Ciononostante le applicazioni della tecnologia per ridurre l’impatto ambientale delle attività umane sono ancora ridotte: basti pensare che il modo tutt’ora più diffuso di smaltire i rifiuti è quello di “seppellirli”.

Entsorga nasce nel 1997 dalla convinzione di alcuni imprenditori che la salvaguardia dell’ambiente debba passare attraverso l’implementazione delle migliori tecnologie disponibili e che solo la creazione di una filiera industriale che si occupi specificamente delle varie fasi di smaltimento e riduzione degli inquinanti possa efficacemente combattere il cambiamento climatico e l’inquinamento.

Entsorga, in collaborazione con i maggiori Istituti di ricerca e le Università, ha sviluppato negli anni alcune soluzioni proprietarie che sono la base del successo dell’azienda come testimoniano i più di trenta impianti realizzati in Italia ed all’estero.

Aree operativeAree operative

La gestione del rifiuto solido urbano (RSU) è uno dei problemi ambientali più rilevanti. La quantità di rifiuto cresce in maniera costante  con l'aumento demografico e con l'aumento dei consumi individuali.

Nell'Unione Europea la Direttiva Discariche 1999/31/EG impone la progressiva riduzione delle quantità di rifiuti organici per le quali è consentito lo smaltimento in discarica.  Tale dispositivo è mirato principalmente alla riduzione dei problemi connessi con tale smaltimento ed in particolare la produzione di percolati che possano inquinare le falde acquifere e la riduzione del gas di discarica che è un gas ad effetto serra particolarmente nocivo.

In molti paesi europei ed in accordo con la gerarchia di interventi proposta dalla UE è stata attivata la raccolta differenziata dell'RSU.

In quest'ambito Entsorga propone le proprie tecnologie:

  • Impianti di compostaggio
  • Impianti di stabilizzazione del rifiuto urbano residuale
  • Impianti di produzione di combustibile da rifiuto
  • Impianti per l'abbattimento di gas di discarica
  • Biofiltri, sistemi di automazione ed unità impiantistiche ancillari ai sistemi sopra esposti

 

Compostaggio

Compostaggio

Il compostaggio è una tecnica attraverso la quale viene controllato, accelerato e migliorato il processo naturale a cui va incontro qualsiasi sostanza organica per effetto della flora microbica naturalmente presente nell'ambiente. Il "processo aerobico di decomposizione biologica della sostanza organica che avviene in condizioni controllate che permette di ottenere un prodotto biologicamente stabile in cui la componente organica presenta un elevato grado di evoluzione" (Keener et al., 1993); la ricchezza in humus, in flora microbica attiva e in microelementi fa del compost un ottimo prodotto, adatto ai più svariati impieghi agronomici, dal florovivaismo alle colture praticate in pieno campo.

Nella visione di Entsorga il processo di compostaggio deve riguardare matrici organiche di rifiuti preselezionati (quali la frazione organica raccolta dei rifiuti urbani raccolta in maniera differenziata o i residui organici delle attività agro-industriali) al fine di produrre un ammendante compostato da impiegare in agricoltura o nelle attività di florovivaismo, noto come "Compost di qualità".

Il compostaggio contribuisce in maniera sensibile alla battaglia contro il cambiamento climatico. Basti pensare che nella sola Italia nel 2008 sono stati trattati 3.600.000 ton di rifiuti verdi, scarti organici e fanghi. Se questi rifiuti fossero stati conferiti in discarica e non trattati, avrebbero emesso 7.200.000 di ton di CO2 in atmosfera.

Trattamento MBT

L’acronimo MBT (trattamento meccanico biologico) individua una larga gamma di possibili soluzioni tecnologiche. In generale il processo di trattamento MBT comprende un trattamento meccanico di selezione e raffinazione del rifiuto ed una fase di trattamento biologico finalizzata alla bio-essicazione del rifiuto e/o alla bio-stabilizzazione del contenuto organico.

L’indirizzo europeo in termini di politica ambientale è quello di attivare tutte le misure idonee a raccogliere in maniera differenziata le varie frazioni di rifiuto al fine di avviarle ad un opportuno riciclaggio.

Le soluzioni proposte da Entsorga prevedono che la parte rimanente di rifiuto indifferenziato, detto rifiuto residuale, venga avviata al trattamento MBT che è finalizzato o a ridurre il contenuto organico prima dello smaltimento in discarica o alla produzione di Combustibile da Rifiuto (CDR). In quest’ultimo caso il CDR è composto dalla sola frazione ad elevato potere calorifico minimizzando così le quantità di materiale da avviare alla combustione e le emissioni in valore assoluto.

Il combustibile trova impiego quale combustibile sostitutivo dei combustibili fossili tradizionalmente impiegati ed in particolare del carbone.

Trattamento di biogas da discarica

Nonostante la Direttiva Discariche imponga la riduzione dei quantitativi di rifiuto che è possibile smaltire in discarica, tale metodo di smaltimento rimane diffusissimo. Uno dei principali problemi connessi con il ciclo di vita delle discariche è la produzione di biogas generato dalla fermentazione anaerobica nel corpo di discarica della componente organica dei rifiuti. Il biogas è composto principalmente da metano e contribuisce al cambiamento climatico in quanto a pari quantità è 21 volte più dannoso della CO2.  La produzione di biogas ha un picco negli anni in cui la discarica viene esercita e poi pur decrescendo gradualmente in quantità continua ad essere prodotto ed emesso per un periodo di circa  100 anni. 

Entsorga offre un servizio di gestione del problema biogas in discarica che comprende la progettazione e l'implementazione di sistemi di captazione, di ricupero energetico e di degradazione del biogas quando la concentrazione del biogas non è più idonea al ricupero energetico.

 

NewsNews
18/03/2014

Mostra Giancarlo Marchese - Tortona

Cari amici, Anche quest’anno abbiamo deciso di impegnarci e promuovere un evento culturale ed artistico nella nostra città. In un...

21/10/2013

4-7 Novembre 2013 Visita studio sulla gestione dei rifiuti alimentari nelle aree mediterranee

Entsorga Italia ha partecipato all'organizzazione della visita studio sulla gestione dei rifiuti alimentari nelle aree mediterranee. Sono...

02/09/2013

GREEN ITALIA - TORINO - 7 Settembre 2013 - ore 10.00 Sala Punt&Mes, Eataly – Via Nizza 230/14

TORINO - 7 Settembre 2013  - ore 10.00 Sala Punt&Mes, Eataly – Via Nizza 230/14 Green Italia è il movimento politico...