Territorio e Risorse Srl - Santhià - Italia

Impianto di compostaggio e digestione anaerobica

L’IMPIANTO PRODUCE COMPOST DI QUALITÀ A PARTIRE DAGLI SCARTI ORGANICI DI CUCINA E RAPPRESENTA LO STATO DELL’ARTE DELLE TECNOLOGIE PROPRIETARIE ENTSORGA NELL’AMBITO DEL RECUPERO DEI RIFIUTI.

AUTORIZZATO DI RECENTE AL RADDOPPIO DELLA SUA CAPACITÀ, POTRÀ PRODURRE ANCHE BIOGAS UTILIZZANDO LA DIGESTIONE ANAEROBICA E QUINDI BIOMETANO DA IMMETTERE IN RETE. LA SINERGIA DI QUESTE DUE SOLUZIONI DI TRATTAMENTO LIMITA ULTERIORMENTE GLI IMPATTI AMBIENTALI  E OTTIMIZZA AL MASSIMO I PROCESSI GESTIONALI E DI RECUPERO DEI RIFIUTI.

L'AZIENDA

Territorio e Risorse S.r.l.,100% controllata dal Gruppo IREN, è la società proprietaria dell'impianto di compostaggio di Santhià (VC). Parte del gruppo Entsorga per 10 anni, è stata di recente oggetto di operazioni straordinaria e accordi trasversali tra i gruppi Entsorga e IREN.

IL PROGETTO

La società Territorio e Risorse S.r.l. è nata nel 2009 per realizzare l'impianto di Santhià e produrre compost partendo da rifiuto organico da cucina (FORSU).

A Febbraio 2016 ha ottenuto l’autorizzazione all’aumento della capacità di trattamento, per affiancare al processo di compostaggio anche la Digestione Anaerobica.

Nel 2018 ha ottenuto l’autorizzazione alla produzione di Biometano avanzato dal Biogas.

LA SOLUZIONE DI ENTSORGA

L'impianto serve la zona nord Piemonte e in particolare la Provincia di Vercelli. Considerando l'attuale tasso di raccolta differenziata nel Nord Italia, l’impianto può soddisfare una popolazione di 250.000/300.000 abitanti. Con l’ampliamento, il bacino servito potrà raggiungere i 730.000 abitanti.

L' impianto è stato progettato per ottenere i seguenti obiettivi:

  • compatibilità ambientale: tutte le operazioni si svolgono in ambiente chiuso e posto in depressione. Non vengono rilasciati nell’ambiente esterno né odori né polveri.
  • ridotti costi di gestione e manodopera mediante la completa automazione dell’impianto. L' automazione porta anche a benefici per la salute e la sicurezza evitando agli operatori l'accesso alle aree di trattamento dei rifiuti.
  • bassi consumi energetici grazie all'utilizzo di attrezzature a recupero energetico (carroponte). 

LA SEZIONE DI DIGESTIONE ANAEROBICA

A Febbraio 2016 Entsorga ha ottenuto l’autorizzazione per il progetto di ampliamento dell'impianto di compostaggio di Santhià con Digestione Anaerobica. La superficie occupata dalla sezione di digestione anaerobica sarà di circa 5.000 m2.

La Digestione Anaerobica si affianca al compostaggio come suo naturale complemento. I due processi sono organizzati in serie: nella prima fase la frazione organica subisce una degradazione biologica a caldo e in assenza di ossigeno, che produce biogas (principalmente metano) e un prodotto solido intermedio, il digestato. Nella seconda fase il digestato si trasforma in compost, completando il ciclo di recupero del rifiuto.

La tecnologia e il layout di impianto – basata sull’esperienza decennale e internazionale di EISENMANN Gmbh, società leader nello sviluppo di digestori anaerobici - è stata ulteriormente sviluppata per l’impianto di Santhià dalla collaborazione tra Entsorga e Eisenmann.

Il progetto di ampliamento va a rafforzare gli obiettivi precedentemente indicati ed ad aggiungere ulteriori punti di forza, quali:

  • compatibilità ambientale
  • autosufficienza energetica
  • alta automazione
  • ottimizzazione generale dell’impianto

 

 

 

Per avere più informazioni compilate il form e sarete ricontattati

Società: Territorio e Risorse Srl
Tipologia impianto: Compostaggio e digestione anaerobica
Tipologia rifiuto: Frazione organica
Capacità: 50.000 t/a di rifiuti organici da raccolta differenziata. In seguito all'ampliamento: 50.000 t/a di rifiuti organici da raccolta differenziata
Prodotto finale: Compost e Biogas
Start up: Compostaggio: dal 2009. Digestione anaerobica: dal 2019 - 2020