Business forum Italia-Egitto. Rifiuti ed energie rinnovabili al centro dell'incontro

13/11/2019

Fra i tanti meeting internazionali che si sono avvicendati a Ecomondo, debutto assoluto anche per il primo Business Forum Italia - Egitto su acqua, energia, rifiuti e mobilità, organizzato dal Comitato Tecnico Scientifico di Ecomondo in partnership con l'Ambasciata d'Italia al Cairo e la Camera di Commercio Italiana in Egitto. Un evento di grande rilievo, che fa seguito alla prima tappa del meeting Italia-Egitto organizzato al Cairo lo scorso anno. Tra i relatori, accanto al Capo Gabinetto del Ministero Egiziano dell'Ambiente, anche il nostro CEO G. F. Galanzino.

A illustrare la situazione egiziana è stato Tamer Mostafa, Capo Gabinetto del Ministero Egiziano dell´Ambiente, insieme a una delegazione egiziana di autorevoli speaker. Evidenziando gli investimenti del governo egiziano per i prossimi 5 anni, Tamer Mostafa ha introdotto l’attuale situazione sui rifiuti in Egitto attraverso alcuni significativi indicatori, tra cui 26 i milioni di rifiuti generati in un anno, 55% di efficienza nella raccolta e trasporto, 20% di efficienza di trattamento e riciclo e l´80% di smaltitimento in discarica. 
Secondo il Capo Gabinetto del Ministero Egiziano dell´Ambiente, i principali pilastri della gestione integrata dei rifiuti sono dunque le discariche igieniche, gli impianti di trattamento, le transfer station, la raccolta e il trasporto. Mostafa ha quindi illustrato il piano di sviluppo urgente dei prossimi 2 anni (2019/2021) in Egitto, che prevede di passare dal 55% all´80% nella crescita dell´efficienza di raccolta e trasporto, dal 20% al 60% nella crescita del tasso di riciclo, e di ridurre dal´80% al 20% il ricorso alla discarica, passando dallo 0% al 20% in termini di trattamento termico per la generazione di elettricità. Tre in particolare i programmi del nuovo sistema per la gestione dei rifiuti: la chiusura di 57 discariche, e la conseguente costruzione di 92 transfer station, di cui 36 fisse e 56 mobili, l’installazione e la crescita dell´efficienza di 70 linee per gli impianti di trattamento.
Tra i relatori è intervenuto  anche il nostro CEO G. F. Galanzino, che ha presentato Entsorga come una delle aziende qualificate ad aiutare il governo Egiziano verso una gestione sempre più integrata del ciclo di rifiuti, a favore di sistemi di trattamento più moderni ed efficienti, che consentano di ridurre significativamente il ricorso alle discariche.