Conclusa la seconda edizione del World Biogas Expo and Summit 2020

02/11/2020

Sviluppare la produzione di Biogas e Biometano in 10 anni potrebbe ridurre del 12% le emissioni globali di gas ad effetto serra, aiutando significativamente a contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici. Come realizzare questo “potenziale green” e raggiungere l’ambizioso obiettivo entro il 2030 è stata la domanda al centro del World Biogas Expo and Summit 2020, la più grande fiera internazionale dedicata alla Digestione Anaerobica e alle energie rinnovabili, che quest’anno si è svolta in forma completamente virtuale tra il 6-8 ottobre 2020.

A confronto specialisti ed esperti da tutto il mondo per mettere in comune know how e buone pratiche, condividere esperienze e concordare i migliori approcci strategici per un futuro più sano e sostenibile. Tra i molti appuntamenti, anche un web-in-air di G.F. Galanzino, membro del Consiglio del WBA, Ente no profit nato nel 2016 a Londra per supportare lo sviluppo dell’industria del Biogas nel mondo. Focus dell’intervento del nostro AD è stata l’esperienza di Entsorga riguardo lo sviluppo della digestione anaerobica semi-dry Eisenmann, tecnologia oggi tra le più richieste sul mercato e commercializzata in esclusiva per l’Italia dal nostro Gruppo. In particolare si è analizzata la case history dell’impianto di Santhià, che Entsorga sta realizzando per il Gruppo Iren con un contratto “chiavi in mano”. Il digestore, che ha tutte le caratteristiche per diventare un riferimento di mercato nel settore della produzione di biogas, sarà il primo in Italia a utilizzare questa tecnologia decisamente innovativa, sicura e flessibile.

Oltre al cambiamento climatico, molti gli argomenti importanti in agenda per dimostrare l'impatto del settore Biogas in diversi ambiti, dallo sviluppo urbano sostenibile alla creazione di un'economia verde globale a emissioni zero, che potrebbe creare fino a 12-15 milioni di nuovi posti di lavoro. Il vertice ha fornito anche un'anteprima della WBA Biogas - The Roadmap to 2030, atteso rapporto sulle azioni da intraprendere per raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica fissati dall’ONU per il 2030.