Conclusa la vendita di Territorio e Risorse a Iren. Entsorga si occuperà dell'ampliamento per la digestione anaerobica con l'innovativa tecnologia Eisenmann.

14/10/2019

Entsorga ha perfezionato Mercoledì 9 ottobre la vendita a IREN, attraverso la controllata IREN Ambiente, di Territorio e Risorse S.r.l., società del Gruppo che ha realizzato e gestiva l’impianto di compostaggio di Santhià. L’impianto, che attualmente tratta 36.000 tonnellate all’anno di FORSU, ha già ottenuto dalla Provincia di Vercelli l’autorizzazione all’ampliamento a 50.000 tonnellate, rispettivamente per 40.000 tonnellate di FORSU e 10.000 tonnellate di rifiuti vegetali, abbinando alla tecnologica di compostaggio la sezione di digestione anaerobica.

Il completamento, che implicherà un investimento aggiuntivo di circa 10 milioni di euro ed è previsto per l’autunno 2020, sarà realizzato con un contratto “chiavi in mano” da Entsorga applicando l’innovativo metodo di digestione anerobica semi-dry Eisenmann, di cui il nostro Gruppo ha ottenuto in Luglio l’esclusiva per l’Italia. Una tecnologia che permetterà di produrre all’anno circa 2,6 milioni di metri cubi di biometano, uno dei combustibili più promettenti sul fronte delle energie green.

 “Si è appena conclusa un’operazione che, oltre a segnare l’inizio di una proficua collaborazione con Iren, multiutility leader in Italia nei settori dell’energia e dei servizi ambientali, ci permetterà di costruire un impianto per produrre biogas con una tecnologia decisamente innovativa, sicura e flessibile. Un impianto pronto a diventare un riferimento di mercato nell’ambito della digestione anaerobica.” ha commentato Pietro Cella Mazzariol, Presidente di EntsorgaFin S.p.A.