Biofiltro

Il controllo delle emissioni odorose è una delle principali preoccupazioni relative agli impianti di trattamento delle matrici organiche, in particolari per quelli localizzati nelle vicinanze di aree residenziali. La corretta gestione del processo ed una particolare attenzione alla pulizia generale dell’impianto possono contribuire in maniera rilevante a ridurre le emissioni degli odori. 
In molti casi, però, sono richiesti opportuni presidi per l’abbattimento degli odori nell’aria aspirata dalle zone di trattamento accelerato di compostaggio: la biofiltrazione rappresenta la soluzione più efficace e conveniente.

CARATTERISTICHE

La biofiltrazione è un processo biologico di abbattimento degli odori contenuti in correnti gassose che sfrutta l’azione di una popolazione microbica eterogenea, composta da batteri, muffe e lieviti, quale agente di rimozione naturale. 

  • il processo è completamente naturale: non vengono utilizzate di sostanze chimiche di sintesi. Attraverso i suoi processi biologici e non chimici, il biofiltro può ridurre diversi tipi di composti odorosi. 
  • è semplice da installare e non richiede particolari opere di installazione.
  • bassi costi energetici: l’elevata porosità del letto filtrante consente ridotte perdite di carico e quindi basse potenze impegnate.
  • bassi costi di manutenzione: sono solo necessari test periodici per controllare la temperatura e l'umidità.
  • lunga durata: il materiale filtrante viene sostituito ogni 4-5 anni e al termine della sua vita utile non comporta problemi ne costi di smaltimento.
  • alta affidabilità: il biofiltro Entsorga è provato dalle numerosissime installazioni e dai relativi dati disponibili.