Due nuove assunzioni per lo sviluppo del settore della digestione anaerobica

Digestione anaerobica

Sono due giovani ingegneri chimici, una donna e un uomo rispettivamente di 24 e 25 anni, i nuovi arrivati in estate nel team Entsorga. Michela sarà una PM dedicata ai nuovi progetti di digestione anaerobica e si occuperà del development delle iniziative autorizzative, Pier Francesco si dedicherà alla realizzazione di un impianto mobile di Digestione Anaerobica e della relativa autorizzazione.

Tra le direzioni di sviluppo strategico dell’azienda, infatti, il mercato della digestione anaerobica e del biogas è tra quelle più promettenti, come dimostra anche la nostra entrata come membro fondatore nell’IBA, una partnership globale di aziende specializzate nel realizzare soluzioni integrate per produrre biogas.

Favorire la produzione di biogas e biometano in 10 anni potrebbe ridurre del 12% le emissioni globali di gas ad effetto serra, aiutando significativamente a contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici. Un potenziale green enorme, incentivato in Italia e in Europa ormai da anni e in cui crediamo di avere molto da dire e da dare” commenta F. Galanzino, AD del Gruppo e dal 2020 membro del Consiglio del World Biogas Association (WBA), Ente no profit che supporta lo sviluppo dell’industria del Biogas nel mondo “Per far questo stiamo creando internamente una divisione dedicata alla Digestione Anaerobica, con l’obiettivo esplicito di capitalizzare l’esperienza acquisita nel trattamento dei rifiuti organici e abbassare sempre di più i costi di costruzione degli impianti”.  Ottimi risultati, infatti, si stanno ottenendo dalla tecnologia di digestione anaerobica semi-dry di Zenviro tech, oggi una delle più richieste dal mercato e commercializzata in esclusiva per l’Italia dal nostro Gruppo. In questa direzione sfidante e piena di potenzialità lavoreranno i nostri nuovi colleghi a cui auguriamo, naturalmente, il benvenuto e un buon lavoro.